Francesco Marino OP

Cari Amici, come abbiamo annunciato, raccoglieremo in questa playlist di youtubeLe Catechesi di Padre Francesco“, tutti i video della serie: “Le cose che nessuno più ti dice…” del domenicano Padre Francesco Maria Marino. Brevi catechesi, ma dal contenuto di eternità che faremo bene ad ascoltare e a meditare…. Per ragioni di buon ascolto abbiamo unito alcuni video dalla stessa tematica.


 

Qui a parte, invece, il Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica meditato e spiegato da Padre Francesco.


 

Come e perché difendere la vera Fede e la Dottrina

 

Galateo Eucaristico e Adorazione Eucaristica

 

Che cosa sono i Sacramentali?

 

Lo Scapolare del Carmelo tra devozione e storia – riguardo alle LITANIE DOMENICANE citate da Padre Francesco nel video, cliccate qui.

 

Esiste davvero un “Dio unico” ma sincretista e mondialista?

Il domenicano Padre Francesco Maria Marino ci propone, in questi due video collegati tra loro, di riflettere sulla questione del “Dio unico”.
E’ vero che il nostro Dio è “uno solo ed è unico” ma è anche Santissima Trinità, è anche il Figlio e lo Spirito Santo, distinte le Tre Persone, sì, ma non separate e mai da separarsi. Se parlando del “Dio unico” non si fa più riferimento a Gesù Cristo che lo ha rivelato (nessuno va al Padre se non per mezzo di me), allora c’è qualcosa che proprio non va. Inoltre, Padre Francesco, affronta qui anche alcune questioni legate alla religiosità orientale…. Buona riflessione.

 

  • ATTENZIONE: ci stanno chiedendo video per i DEFUNTI E LE ANIME DEL PURGATORIO: entrate in Community VEDI QUI – troverete tutto….. grazie…. mentre in questo video, Padre Francesco Maria Marino, ci inoltra nella questione dei nostri Antenati, quelle nostre generazioni a causa delle quali, SE NON SI SONO ANCORA SANTIFICATE E FOSSERO ANCORA IN PURGATORIO, incidono spiritualmente su di noi e ci spingono ai SUFFRAGI, a ricordarci di loro PREGANDO….
    Preghiera di Liberazione Albero genealogico
    «Signore onnipotente, Dio d’Israele, un’anima nell’angoscia, uno spirito tormentato grida verso di te. Ascolta, Signore, abbi pietà, perché abbiamo peccato contro di te. Tu regni per sempre, noi per sempre siamo perduti. Signore onnipotente, Dio d’Israele, ascolta dunque la supplica dei morti d’Israele (dei nostri Avi dell’Albero genealogico), dei figli di coloro che hanno peccato contro di te: essi non hanno ascoltato la voce del Signore, loro Dio, e siamo stati attaccati dai mali.
    Non ricordare le ingiustizie dei nostri padri, ma ricordati ora della tua potenza e del tuo nome, poiché tu sei il Signore, nostro Dio, e noi ti loderemo, Signore. Per questo tu hai posto il timore di te nei nostri cuori, perché invocassimo il tuo nome. E ti loderemo nel nostro esilio, perché abbiamo allontanato dal nostro cuore tutta l’ingiustizia dei nostri padri, i quali hanno peccato contro di te. Eccoci ancora oggi nel nostro esilio, dove tu ci hai disperso, oggetto di obbrobrio, di maledizione e di condanna per tutte le ingiustizie dei nostri padri, che si sono ribellati al Signore, nostro Dio» (Baruc 3,1-8)