Cosa vuol dire Gesù quando dice di non dare del pazzo a nessuno?

Molte persone si soffermano su un brano del Vangelo e ci chiedono: "Ad un certo punto Matteo,5.21-37, dice Gesù ha detto: Avete inteso che fu detto agli antichi: Non uccidere; chi avrà ucciso sarà sottoposto a giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello, sarà sottoposto a giudizio. Chi poi dice … Leggi tutto Cosa vuol dire Gesù quando dice di non dare del pazzo a nessuno?

“Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

“La divisione tra pastori è la causa della lettera che abbiamo spedito a Francesco. Non il suo effetto. Insulti e minacce di sanzioni canoniche sono cose indegne”. “Una Chiesa con poca attenzione alla dottrina non è più pastorale, è solo più ignorante”. di Matteo Matzuzzi (14-01-2017) Bologna – «Credo che vadano chiarite diverse cose. La … Leggi tutto “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

Catechist’s mail: misericordia, giustizia e perdono

Qual è il vero significato di misericordia, di giustizia e di perdono? Ciao a tutti, sono elettrizzata per il nuovo Anno Santo di misericordia che il papa ha proclamato venerdì durante l'incontro penitenziale. Per me sarebbe il secondo dopo il giubileo del duemila, ma all'epoca ero piccola e non ricordo nulla, sono nata infatti nel … Leggi tutto Catechist’s mail: misericordia, giustizia e perdono

Perdono e Giustizia

L'indissolubile intreccio tra fede e carità "L'indissolubile intreccio tra fede e carità. .... risulta chiaro che non possiamo mai separare o, addirittura, opporre fede e carità. Queste due virtù teologali sono intimamente unite ed è fuorviante vedere tra di esse un contrasto o una «dialettica». Da un lato, infatti, è limitante l'atteggiamento di chi mette in … Leggi tutto Perdono e Giustizia

La tolleranza, il “tollerare” e l’intollerabile

Il termine "tollerare", come diversi termini ad oggi, ha subito anch'esso una deviazione nel suo significato etimologico. Sembra quasi che tollerare sia diventato oggi un diritto, una legge attraverso la quale far passare piuttosto tutte le aberrazioni che, tollerate e tollerabili, non hanno affatto alcun diritto nell'imporsi. Tollerare deriva da una radice indo-germanica: tal= portare, … Leggi tutto La tolleranza, il “tollerare” e l’intollerabile