Antonio Livi

 


Mons. Antonio Livi interviene sulla questione del Catechismo della Chiesa:

Mi hanno chiesto: ma il Papa attuale può cambiare il Catechismo della Chiesa Cattolica? Rispondo: certamente lo può fare, se ritiene che sia utile alla Chiesa. Su questo, stando proprio a ciò che insegna la Chiesa circa i poteri del Papa, non c’è discussione. Se però qualcuno mi chiede se, in questo momento storico, sarebbe davvero utile alla Chiesa cambiare il Catechismo della Chiesa Cattolica, io rispondo che non mi sembra utile, anzi mi sembra proprio dannoso. Prima di continuare, premetto, a scanso di equivoci (che però ci saranno, perché non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire), che io non ho ovviamente nulla da obiettare riguardo alle decisioni che il Papa prenderà per modificare il testo del Catechismo della Chiesa Cattolica.

In materie del genere, i cambiamenti della catechesi ufficiale rientrano nel novero delle sue sovrane e insindacabili decisioni di governo; teologicamente parlando, sono «scelte prudenziali» del papa, che solo Dio può sapere se sono assolutamente giuste e necessarie, ossia se sono fatte con il dovuto amore per la Chiesa e la dovuta prudenza pastorale. Ma, date le odierne circostanze pastorali cui accennavo (il gravissimo e crescente disorientamento dottrinale tra i fedeli di ogni parte del mondo), ci si può (forse si deve) rivolgere all’opinione pubblica cattolica dicendo chiaramente che le eventuali modifiche del Catechismo della Chiesa Cattolica annunciate dal papa non cambiano la dottrina dogmatica e morale della Chiesa. Non la cambiano, né abolendo una delle verità già definite come divinamente rivelate (ciò infatti costituirebbe proprio un’impossibile eresia da parte del Papa), né sviluppandola in modo coerente ed omogeneo….”


Il diavolo veste il gesuita Arturo Sosa

Sosa, il gesuita che offende Cristo

Il magistero di Pio XII e la “carità intellettuale”

“Street Theology”, presentazione e critica

Musulmani a Messa: un atto insensato

Approfondimento della dottrina? No, è tradimento

L’ideologia di Enzo Bianchi

Mons. Livi replica ancora agli errori di Padre Cavalcoli

La risposta di mons. Livi allo sbandamento dottrinale di Padre Cavalcoli

Obbedienza al Papa ma in relazione al Cristo

L’ecclesiologia storicista di Hans Küng

La caccia alle streghe di Enzo Bianchi

Divorziati risposati, le ambigue soluzioni dei “pietisti”

I nuovi apostati

Il Magistero della Chiesa nell’epoca delle interpretazioni