Vitam Ecclesia

RICORDA CHE:

Papa_Luciani0001Il Papa non è padrone della verità rivelata, ma il suo servitore. La Parola di Dio è sopra di lui, lo dirige, lo domina, NON È DOMINATA DA LUI A DIRE QUELLO CHE LUI VUOLE … Siamo dunque ben lontani dall’onniscenza papale, anche in materia di fede. È così poco onnisciente il Papa che, pur fidando nell’assistenza divina, prima di definire, è obbligato a studiare, a consultare e a sentire il pensiero della Chiesa. SE IL CONSENSUS ECCLESIAE NON È CAUSA DI INFALLIBILITÀ, E’ TUTTAVIA IL COMPAGNO DELLA DEFINIZIONE E, IN PRATICA, MAI SUCCEDE CHE VENGA DEFINITO UN PUNTO SU CUI NELLA CHIESA (di ogni tempo) NON CI SIA CONSENSO (cfr LG 25)”.
Albino Luciani (futuro Pontefice Giovanni Paolo I – 1978), da Note sulla Chiesa . Rivista diocesana di Venezia, dic.1974 (in difesa della decisione di Paolo VI con l’enciclica Humanae Vitae, a causa della quale si mise in dubbio il magistero infallibile del Pontefice) riportato in Il magistero di Albino Luciani, scritti e discorsi, Edizioni Messaggero pagg. 211/212

_MG_0329cc“Il Vescovo di Roma siede sulla sua Cattedra per dare testimonianza di Cristo. Così la Cattedra è il simbolo della potestas docendi, quella potestà di insegnamento che è parte essenziale del mandato di legare e di sciogliere conferito dal Signore a Pietro e, dopo di lui, ai Dodici. Nella Chiesa, la Sacra Scrittura, la cui comprensione cresce sotto l’ispirazione dello Spirito Santo, e il ministero dell’interpretazione autentica, conferito agli apostoli, appartengono l’una all’altro in modo indissolubile. Dove la Sacra Scrittura viene staccata dalla voce vivente della Chiesa, cade in preda alle dispute degli esperti. (…) Il Papa non è un sovrano assoluto, il cui pensare e volere sono legge. Al contrario: il ministero del Papa è garanzia dell’obbedienza verso Cristo e verso la Sua Parola. Egli non deve proclamare le proprie idee, bensì vincolare costantemente se stesso e la Chiesa all’obbedienza verso la Parola di Dio, di fronte a tutti i tentativi di adattamento e di annacquamento, come di fronte ad ogni opportunismo. (..) Il Papa è consapevole di essere, nelle sue grandi decisioni, legato alla grande comunità della fede di tutti i tempi, alle interpretazioni vincolanti cresciute lungo il cammino pellegrinante della Chiesa. Così, il suo potere non sta al di sopra, ma è al servizio della Parola di Dio, e su di lui incombe la responsabilità di far sì che questa Parola continui a rimanere presente nella sua grandezza e a risuonare nella sua purezza, così che non venga fatta a pezzi dai continui cambiamenti delle mode…” (Benedetto XVI – Omelia dalla Cattedra 7.5.2005)


ATTENZIONE: “A reti unificate” perché, insieme ai siti amici:  Corrispondenza RomanaStilum CuriaeChiesaepostconcilio, cronicasdePapaFrancisco….  “volentieri rilanciamo (e facciamo nostra) la dichiarazione pubblicata in queste ore da LifeSiteNews da mons. Athanasius Schneider, in merito alla discussa frase della dichiarazione firmata ad Abu Dhabi dal Pontefice e dal rettore dell’Università islamica del Cairo Al Azhar. Per intenderci: la frase in cui si attribuiva alla volontà divina l’esistenza della pluralità di fedi religiose. Ecco la dichiarazione…” (Marco Tosatti)

  • “Nessuna autorità sulla terra – nemmeno la suprema autorità della Chiesa – ha il diritto di dispensare qualsiasi seguace di un’altra religione dalla fede esplicita in Gesù Cristo, cioè dalla fede nel Figlio Incarnato di Dio e nell’unico Redentore degli uomini con l’assicurazione che le religioni differenti sono come tali volute da Dio stesso. Indelebili – perché scritte con il dito di Dio e cristalline nel suo significato – rimangono, tuttavia, le parole del Figlio di Dio: “Chi crede nel Figlio di Dio non è condannato ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio” (Giov. 3, 18). Questa verità era valida fino ad ora in tutte le generazioni cristiane e rimarrà valida fino alla fine dei tempi, indipendentemente dal fatto che alcune persone nella Chiesa del nostro tempo così instabile, codardo, sensazionalista e conformista, reinterpretino questa verità in un senso contrario al tenore delle parole, spacciando con ciò questa reinterpretazione come continuità nello sviluppo della dottrina…”

CONTINUA A LEGGERE QUI

E QUI SEMPRE A RETI UNIFICATE LA DICHIARAZIONE DEL Cardinale Müller, su cosa è la vera Fede e la nostra Dottrina Cattolica, alla quale non possiamo rinunciare, o compromettere, o barattare.


2019

Sulla presunta ereticalità di Papa Francesco (lectio monumentale del prof. Radaelli)

Te Deum Laudamus: mons. Fulton Sheen è Beato!

Traditi Humilitati: quando Pio VIII mise in guardia dalla apostasia

Sinodi manipolati per costruire la “nuova Chiesa”

Sinodo Amazzonia: vescovi, rigettate quel documento

Dichiarazione Arcivescovo Crepaldi per la morte di Noa: abbiamo tollerato troppo

Il documento firmato ad Abu-Dhabi? “Ambiguo al di là di ogni misura”. Un teologo della congregazione per la dottrina della fede boccia Bergoglio.

APPELLO ai Sacerdoti e Vescovi per Adorazioni Eucaristiche di riparazione

Vescovi nuovi partigiani, ma c’è chi usa la ragione

Ha fatto bene Salvini a parlare con il Rosario per il futuro dell’Europa?

Reti unificate: Marcia per la vita 2019

Mysterium iniquitatis: dal Nuovo ordine mondiale al caos globale, la monumentale lectio del professore Roberto de Mattei, all’Angelicum 16.5.2019

“Bisogna riformare Roma con Roma”: quel Modernismo che governa oggi la Chiesa

“Gli eretici predicheranno i loro errori” lo aveva detto santa Ildegarda

La critica al Novus Ordo Missae (1969-2019) in due libri recenti

Il prof. Radaelli commenta gli Appunti di Benedetto XVI

Gregorio XVI contro le traduzioni protestanti e di acattolici, della Bibbia

Addio anche all’Atto di dolore: “non è cristiano”, parola della new-chiesa

Le reazioni inviperite del partito bergoglioso, contro Benedetto XVI

Gli appunti di Benedetto XVI “correggono” Amoris laetitia (intervento di Stefano Fontana letto da noi in video e commentato)

MONUMENTALE INTERVENTO DI BENEDETTO XVI aprile 2019 sulla crisi della Chiesa

Su Verona anche la menzogna clericale

Gesù a testa in giù, l’ultima trovata del vescovo blasfemo

Chiesa cattolica, dove sei? Il grido di un missionario di frontiera

Cremona, abuso di potere del vescovo: vietato il Vetus Ordo Missae

La questione petrina, oggi (e il caso Don Minutella)

Comunicato del Superiore generale della FSSPX: la vera fratellanza

La Ghisoni ai Vescovi: “una sana collaborazione coi Laici!” Sì, vero, però si occulta l’origine del problema.

Cari Vescovi non siate come “cani muti”. Roberto de Mattei spiega la situazione e lancia un appello ai Vescovi

La visione profetica di Padre Pio su la Chiesa e sulle Anime

Davvero tutte le religioni sono volute da Dio?

Quando Wojtyla e Ratzinger difesero Ecclesia Dei e la Messa antica

Il linguaggio di Bergoglio volutamente contraddittorio ed ambiguo(testo di Riccardo Cascioli); Il linguaggio di Bergoglio è volutamente spoglio… (nostro video)

Sant’Agostino: La rovina della Città di Roma

Il grosso guaio del primato del come sul cosa

Chiude Ecclesia Dei e si rafforza il Coro Musicale della Sistina

Sacerdote spiega ad A.M.Valli la grave situazione nella Chiesa

Il Concilio ha cambiato la dottrina sulla Chiesa ?

Caro Paolo VI: la messa nuova fu davvero scelta infausta… tradimento.

Pastor Aeternus la dottrina sulla vera infallibilità del Pontefice

Attacco al sacerdozio, attacco all’Eucarestia

Mons. Lefebvre, un vescovo nella tempesta

Eminenza, una prosciutto e funghi basta per l’Aldilà?

Gesù è venuto per la Fratellanza Universale, ma a determinate condizioni.

Antonio Socci e “Il segreto di Benedetto XV”

Monsignore, accolga questo appello!


ARCHIVIO 2018

ARCHIVIO 2017

ARCHIVIO 2016

ARCHIVIO 2015

ARCHIVIO 2014