Quando Benedetto XVI Consacrò i Sacerdoti a Maria: lo avete dimenticato?

Era l'Anno  2009-2010 quando, Papa Benedetto XVI decise di indire un Anno di Grazia sì, ma soprattutto di riflessione, di Consacrazione ai Sacratissimi Cuori di Gesù e Maria per tutti i Sacerdoti del mondo, anche a causa di tanti scandali che da lì a breve sarebbero stati usati come arma dirompente contro Benedetto, ma anche … Leggi tutto Quando Benedetto XVI Consacrò i Sacerdoti a Maria: lo avete dimenticato?

Grazia e miracoli: ma di cosa stiamo parlando?

"Ciò che Lucifero perdette con la superbia, Maria lo guadagnò con l'umiltà". (San Luigi Maria Grignion de Montfort) Cari Amici, noi alle coincidenze non ci crediamo affatto e perciò vi consigliamo caldamente l'articolo uscito stamani a firma di Andrea Zambrano qui: Il "Miracolo" non fa miracoli, porta solo disperazione, perchè sta alla base di un … Leggi tutto Grazia e miracoli: ma di cosa stiamo parlando?

“Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

“La divisione tra pastori è la causa della lettera che abbiamo spedito a Francesco. Non il suo effetto. Insulti e minacce di sanzioni canoniche sono cose indegne”. “Una Chiesa con poca attenzione alla dottrina non è più pastorale, è solo più ignorante”. di Matteo Matzuzzi (14-01-2017) Bologna – «Credo che vadano chiarite diverse cose. La … Leggi tutto “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

Gesù di Nazaret. La Preghiera del Signore (2)

LA PREGHIERA DEL SIGNORE (*) - qui la prima parte - Dacci oggi il nostro pane quotidiano La quarta domanda del Padre nostro ci appare come la più «umana» di tutte: il Signore che orienta il nostro sguardo su ciò che è essenziale, sull'«unica cosa necessaria», sa però anche delle nostre necessità terrene e le … Leggi tutto Gesù di Nazaret. La Preghiera del Signore (2)

Uno spirito contrito è sacrificio a Dio

Dai «Discorsi» di Sant'Agostino, vescovo (Disc. 19,2-3; CCL 41,252-254) David ha confessato: «Riconosco la mia colpa» (Sal 50,5). Se io riconosco, tu dunque perdona. Non presumiamo affatto di essere perfetti e che la nostra vita sia senza peccato. Sia data alla condotta quella lode che non dimentichi la necessità del perdono. Gli uomini privi di … Leggi tutto Uno spirito contrito è sacrificio a Dio