Le ultime Sette Parole

Cari Amici, se la grande santa Maddalena de Pazzi andava in giro di notte, suonando le campane, per gridare alle consorelle che “L’AMORE non è amato!! L’AMORE non è amato!”, significa davvero che dobbiamo svegliarci perché, maggiormente oggi questo Amore non è conosciuto e non è amato…

Nel nostro piccolo vi offriamo in formato pdf, scaricabile qui, le bellissime Meditazioni del venerabile mons. Fulton Sheen:

«L’ultimo messaggio che Egli consegnò al mondo fu pronunciato dal pulpito della croce; i suoi ascoltatori erano gli scribi e i farisei che lo bestemmiavano, i sacerdoti del tempio che lo deridevano, i soldati romani che tiravano a sorte le sue vesti, pochi timidi discepoli pieni di paura: Maddalena con il suo pianto, Giovanni con il suo amore e Maria con la sua afflizione di madre. Maddalena, Giovanni e Maria: penitenza, sacerdozio e innocenza, i tre tipi di anima che si troveranno sempre ai piedi della croce di Cristo. Il sermone che questo pubblico ascoltò, dal pulpito della croce, sono le sette parole, il testamento di un Salvatore che, morendo, sconfisse la morte».

Buona Quaresima a tutti da Cooperatores Veritatis.